Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una bambina indiana di quattro anni di una poverissima famiglia di New Delhi è stata rapita giovedì, violentata ed abbandonata in gravi condizioni vicino ai binari della ferrovia dove alcuni passanti l'hanno trovata e portata in ospedale. Lo riferisce oggi Ndtv.

Un portavoce della polizia ha indicato che la bimba stava giocando davanti casa sua in uno slum dell'area di Keshav Puram della capitale quando qualcuno, ancora non identificato, l'ha rapita.

Un passante, molte ore dopo, l'ha trovata vicino ai binari della ferrovia in stato di shock e con una importante emorragia. Portata in un primo ospedale, la piccola è stata trasferita in un secondo, il Safdarjung Hospital, dove nella notte fra giovedì e venerdì è stata operata con successo.

Sulla base del codice penale indiano e della Legge per la protezione dei bambini dai reati sessuali la polizia ha registrato una denuncia ed ha lanciato una caccia all'uomo per rintracciare il colpevole.

La presidente della Commissione per le donne (Dwc) di New Delhi, Swato Maliwal, ha visitato la bambina e poi definito quanto accaduto come "una cosa orrenda". "Nel 2014 - ha infine ricordato - solo nove persone accusate di stupro sono state condannate a New Delhi. Si può immaginare una cosa simile? Ed è per questo che nella capitale nessuno ha paura di compiere simili atti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS