Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un bambino di quattro anni è morto per annegamento dopo essere caduto in una buca aperta di un marciapiede davanti alla scuola alla periferia di New Delhi. Lo riportano oggi i media locali precisando che si tratta del quarto incidente mortale di questo genere in appena un mese nella capitale indiana.

Il piccolo Ganesh è stato trovato privo di vita ieri pomeriggio dal padre, un elettricista, che era andato all'asilo ma che non l'aveva trovato. Dopo frenetiche ricerche, solo dopo diverse ore ha visto il corpicino del figlio affiorare in canale di scolo pieno d'acqua per via della pioggia di questi giorni.

La tragedia è avvenuta a Ghaziabad, un sobborgo industriale nell'hinterland della capitale caratterizzato da uno sviluppo edilizio selvaggio e caotico. I genitori hanno denunciato i responsabile della scuola per non aver coperto il canale di scolo diventato una trappola mortale per il bambino. Sembra che i residenti della zona si fossero lamentati anche con le autorità per la presenza di numerose buche aperte nell'asfalto.

Lo scioccante incidente ricorda quello della piccola Mahi,di 5 anni, caduta il 23 giugno in un pozzo profondo 25 metri a Manesar, altro polo industriale, sempre alla periferia di New Delhi. I soccorritori sono riusciti a estrarre il corpo della bimba dopo 83 ore, ma senza riuscire a salvarla.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS