Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 200 persone sono morte negli ultimi giorni in tre Stati indiani a causa delle alte temperature, che hanno toccato punte anormali per la stagione, e che sono attualmente accompagnate da una intensa siccità nel centro e nell'est indiano.

Lo riferisce Ndtv esaltando anche la emblematica morte di una bambina di 12 anni in un villaggio del Maharashtra. La piccola, di nome Yogita Ashok Desai, è crollata a terra ieri sotto il sole mentre stava cercando di raggiungere una pompa manuale a mezzo chilometro da casa sua.

Il Dipartimento di meteorologia indiano ha confermato che aprile sta registrando una insolita ondata di caldo, con punte fino a 46 gradi, superiori di cinque o sei gradi a quelle normali per la stagione.

Secondo i resoconti parziali della stampa, fra le vittime finora registrate circa 100 sono in Telangana, 55 in Orissa e 45 in Andhra Pradesh.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS