Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una folla inferocita ha linciato nello Stato indiano di Assam un guru tantrico che, per "calmare gli dei", ha decapitato nel suo tempio un bambino di cinque anni. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Ians.

La polizia ha indicato che l'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella zona di produzione di tè di Tarajuli del distretto di Sonitpur dove il tantrico Nanu Mirdha ha sacrificato a colpi di machete il bambino durante una cerimonia religiosa (puja).

Un portavoce della polizia ha precisato che "secondo testimoni oculari il guru ha attirato il bimbo nel tempio e lo ha poi decapitato con la sua arma bianca".

Mirdha è quindi uscito dall'edificio religioso con aria di sfida nei confronti della gente che stava accorrendo per verificare l'accaduto. Quando qualcuno ha rinvenuto la testa del piccolo sacrificato, la folla ha catturato il guru pestandolo a morte senza che le forze di sicurezza potessero evitarlo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS