Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo stupro mortale da parte di un branco ai danni una ragazza di 23 anni il 16 dicembre a New Delhi non è stato altro che la conferma che il 2012 ha rappresentato un "annus horribilis" per la capitale indiana dove, secondo la polizia, le violenze sessuali sono cresciute di ben il 24% rispetto ai 12 mesi precedenti.

Pubblicando oggi le statistiche fornite dalla polizia della capitale, il quotidiano "Mail Today" evidenzia in prima pagina quanto la città sia "un luogo insicuro per le donne indiane".

Secondo le cifre a disposizione i casi denunciati nei diversi commissariati di Delhi sono stati 706 (quasi due al giorno) nel 2012, il che rappresenta un incremento di quasi il 24% rispetto alle 572 denunce ricevute nel 2011.

Il giornale sottolinea infine che nella seconda metà di dicembre, dopo il grave atto di violenza sessuale contro la giovane poi morta in un ospedale di Singapore, vi è stato un netto incremento nella capitale indiana delle denunce di stupri (45, cioè tre al giorno) e di molestie sessuali (75, ossia cinque al giorno).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS