Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito a 79 morti il bilancio di una frana che quattro giorni fa ha sepolto un villaggio del Maharashtra (India centro occidentale). Lo riferisce la tv Cnn-Ibn. Secondo le autorità locali, oltre 100 persone sono ancora sepolte sotto una vasta coltre di fango che ha travolto 40 case di Malin, nel distretto di Ambegaon, a nord di Pune.

Soltanto otto persone sono state trovate vive tra cui una donna di 25 anni e il suo neonato di tre mesi. I soccorritori li hanno salvati dopo otto ore attirati dal pianto del bambino. La protezione civile indiana Ndrf ha detto che "solo il 50% dei detriti sono stati rimossi". Le operazioni sono peraltro rallentate dalla pioggia che continua a cadere abbondante e che accelera lo stato di decomposizione dei corpi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS