Navigation

India: Kashmir, quattro morti in scontri con polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2010 - 21:50
(Keystone-ATS)

NEW DELHI - Dopo alcuni giorni di calma, la violenza è nuovamente esplosa oggi nel Kashmir indiano dove la polizia e le forze paramilitari di sicurezza hanno aperto il fuoco in tre diverse località sui manifestanti, uccidendone quattro. Lo riferiscono i media indiani.
Questi nuovi incidenti avvenuti nelle località di Pattan, Kupwara e Sopore hanno infoltito il cruento bilancio delle proteste separatiste di questo Stato che ora è salito a 56 morti dall'11 giugno 2010.
Secondo quanto si è appreso, in considerazione della preghiera del venerdì, le autorità locali hanno deciso di sospendere il coprifuoco, ma ciò ha spinto migliaia di persone a scendere in piazza ed a scontrarsi con le forze dell'ordine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.