Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I bracconieri sono sempre all'opera

KEYSTONE/AP San Francisco Chronicle/PENNI GLADSTONE

(sda-ats)

Almeno 74 tigri sono morte in India nei primi sei mesi del 2016. Lo ha reso noto la Società indiana per la protezione della natura (Wpsi), precisando che in questo bilancio si evidenzia una crescita dell'attività dei bracconieri.

I dati raccolti, riguardanti il periodo fra il primo gennaio e il 26 giugno, mostrano che per la morte di 30 animali è evidente l'azione di bracconieri. Altre 26 tigri sono catalogate come "trovate morte", con decessi dovuti a malattie o vecchiaia. La perdita degli altri 18 animali è stata invece attribuita a liti interne (12), incidenti ferroviari o automobilistici (3), responsabilità umane (2) e scontri con altri animali (1).

La Wpsi ricorda infine che nel 2015 le tigri morte sono state 91, di cui 26 ad opera di bracconieri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS