Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo scultore indiano Nek Chand, autore del 'Giardino delle pietre" di Chandigarh, una delle maggior attrazioni turistiche del nord dell'India, è morto oggi all'età di 90 anni. Ne danno notizia i media indiani.

Era stato ricoverato all'ospedale ieri sera in seguito a un malore. La salma sarà esposta nel Rock Garden creato a partire dal 1976 con gli scarti dei lavori di costruzione della nuova città creata dal famoso architetto franco svizzero Le Corbusier, nello stato nord occidentale del Punjab. Il corpo sarà poi tumulato nel suo 'regno di pietrà.

Chand, un ex ispettore del dipartimento dei lavori pubblici, era diventato un artista autodidatta coltivando la passione di riciclare materiali poveri come pietre, pezzi di ceramica, fili elettrici per farne delle sculture raffiguranti una moltitudine di esseri umani e animali. Con le sue opere aveva decorato uno spazio roccioso abbandonato. Quando le autorità si sono accorte della bellezza del posto lo hanno requisito e trasformato in un museo. Con gli anni le collezioni si sono moltiplicate e oggi il Rock Garden è uno dei posti più visitati dopo la tomba del Taj Mahal di Agra. Nel 2006 lo scultore espose un campione delle sue sculture anche ad Aosta nell'ambito di un tour europeo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS