Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una bambina indiana di undici anni, gravemente ustionata da un uomo che voleva violentarla, è morta oggi in un ospedale di Kolkata (India orientale) dopo quattro giorni di sofferenze. Lo scrive l'agenzia di stampa Ians.

A quanto ha riferito la polizia, la vittima è stata attaccata poco lontano dalla sua abitazione del villaggio di Salkia, nel distretto di Howrah dello Stato di West Bengal, da uno sconosciuto che ha tentato di usarle violenza.

Di fronte alle sue resistenze, l'aggressore non ha trovato di meglio che cospargere il corpo della piccola di cherosene appiccandovi il fuoco, causandole gravi ustioni sul 70% del corpo. Gli agenti, precisa l'agenzia, hanno arrestato un giovane che è il principale sospettato di aver causato la tragedia e che sarà presto presentato davanti ad un giudice.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS