Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW DELHI - L'India ha offerto oggi una ripresa del dialogo con il Pakistan per giungere a relazioni di "buon vicinato" in cambio di "qualche passo avanti" nella collaborazione agli sforzi per risalire agli autori dell' attentato di Mumbai del novembre 2008. Lo ha reso noto il ministro degli esteri indiano, S.M.Krishna.
Confermando la visita del ministro dell'Interno, P. Chidambaram, a Islamabad nella seconda metà di febbraio, il capo della diplomazia indiana ha aggiunto che "stiamo cercando di attirare la loro attenzione sul fenomeno del terrorismo".
Da parte sua il ministro degli Esteri del Pakistan, Shah Mehmood Qureshi, ha detto oggi che il messaggio indiano "é positivo", a patto che esso significhi la ripresa del dialogo su tutti gli aspetti del contenzioso bilaterale".
In Kuwait, dove si trova in visita ufficiale, Krishna ha spiegato che "qualunque passo in avanti compiuto dal Pakistan per indagare sugli attacchi a Mumbai renderà più semplice lo sforzo di New Delhi di avere con il suo vicino relazioni normali".
Fra gli argomenti che rendono tesi i rapporti indo-pachistani vi sono i problemi legati al terrorismo islamico, ma anche la sovranità sul Kashmir.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS