Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito ad almeno 200 morti il bilancio dell'ondata di caldo secco che da tre giorni sta assediando l'India settentrionale. Lo riferisce oggi The Times of India.

Alte temperature, di oltre 47 gradi, sono state registrate negli Stati dell'Andhra Pradesh e Telangana, nel centro-est, da dove provengono la maggior parte delle vittime. Secondo i meteorologi, almeno per i prossimi tre giorni non ci sarà respiro alla morsa del caldo, tipica del mese di maggio che precede la stagione delle piogge monsoniche.

Nella giornata di ieri, circa 100 persone hanno perso la vita nei due Stati dove è emergenza negli ospedali per il grande numero di pazienti colpiti da disidratazione e da altri disturbi legati alla prolungata esposizione al sole. Le autorità locali consigliano di proteggere testa e corpo durante il giorno e se possibile evitare di uscire di casa.

Il grande caldo sta creando disagi anche nella capitale New Delhi che ieri ha registrato il record stagionale con 46,3 gradi di massima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS