Navigation

India: salpa nave italiana Enrica Lexie, dopo 80 giorni in rada

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2012 - 21:07
(Keystone-ATS)

Dopo 80 giorni di sosta forzata al largo del porto di Kochi, nel sud dell'India, la petroliera italiana Enrica Lexie è salpata stasera dopo aver ottenuto gli ultimi permessi dalle autorità locali. La nave ha levato le ancore alle 23 ora indiana (le 19.30 in Svizzera) e ha fatto rotta sullo Sri Lanka con 24 uomini di equipaggio e quattro militari dell'unità anti pirateria.

Ovviamente mancano all'appello i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che rimangono nel penitenziario di Trivandrum in attesa di processo con l'accusa di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati lo scorso 15 febbraio.

Per il team diplomatico italiano e i responsabili dell'armatore è stata oggi una corsa contro il tempo per adempiere a tutte le formalità richieste dalla Corte Suprema di New Delhi nella sua sentenza di mercoledì, in cui aveva condizionato il via libera al mercantile al soddisfacimento di alcune condizioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?