Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

India: scontri indù-mussulmani in Uttar Pradesh, 38 arresti

La polizia indiana ha arrestato 38 persone con l'accusa di aver provocato scontri tra indù e mussulmani, avvenuti due giorni fa in una città dello Stato settentrionale dell'Uttar Pradesh e che hanno causato tre morti. Lo riferiscono oggi i giornali locali.

Nelle violenze di Saharapur, scoppiate in seguito a una lite su una proprietà immobiliare, sono rimaste ferite decine di persone. I fermati sono stati accusati di incendio doloso e incitamento alla violenza in base a una severa legge sulla sicurezza nazionale.

Dopo l'invio di rinforzi della polizia, nella città è tornata la calma e oggi è stato sospeso per quattro ore il coprifuoco per permettere alla popolazione di rifornirsi di generi alimentari.

Il partito del Congresso ha accusato la destra indù nazionalista del Bharatiya janata party (Bjp), che è al potere in India dopo la vittoria elettorale di maggio, di fomentare le violenze contro le minoranze religiose per dividere l'Uttar Pradesh, dove vive una grande comunità mussulmana.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.