Navigation

India: sfumano speranze per bimba seppellita dai rifiuti

India: sfumate le speranze di ritrovare in vita una bimba seppellita sotto una collina di rifiuti (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/ANUPAM NATH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 settembre 2020 - 16:51
(Keystone-ATS)

Sono ormai sfumate le ultime speranze di trovare viva Neha Vasava, la bambina di 12 anni seppellita dallo smottamento di una collina di rifiuti cinque giorni fa, alla periferia di Ahmedabad, capitale del Gujarat.

"Non interromperemo le ricerche" ha detto ai giornalisti Naitik Bhatt, che comanda le squadre dei Vigili del Fuoco impegnate nelle operazioni, "ma le probabilità di ritrovare la piccola in vita sono ridotte a zero".

La bambina è stata travolta dal crollo di una piramide di spazzatura nella discarica a cielo aperto di Pirana, la più grande della città, che occupa un'area di 32 ettari e riceve ogni giorno oltre 3.500 tonnellate di nuovi rifiuti.

La famiglia della bambina vive in uno slum ai margini della mostruosa collina, un accampamento privo di fogne, acqua corrente ed elettricità; si calcola che in tutta l'India siano almeno quattro milioni i "ragpickers", le persone che sopravvivono ai margini degli insediamenti urbani grazie alla vendita di oggetti o materiali in buono stato che raccolgono, quasi sempre frugando a mani nude, nelle discariche.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.