Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le imprese svizzere rimangono ottimiste: l'indicatore degli affari calcolato dal Centro di ricerca congiunturale del politecnico di Zurigo (KOF), è rimasto quasi immutato in aprile in rapporto al mese precedente, scendendo poco sotto i 25 punti.

Se il quadro generale - cristallizzatosi sulla base di un sondaggio cui hanno partecipato 6000 aziende - è positivo, non mancano le differenze settoriali.

Nell'industria si notano nuvole all'orizzonte, ma le imprese continuano a giudicare soddisfacente la situazione degli affari. Nella costruzione si lavora bene: contrariamente a quanto avvenuto nel 2013 il mese di aprile di quest'anno non è stato difficile sul fronte della meteo.

Un netto miglioramento della situazione è atteso nel commercio al dettaglio, dove diversi operatori intendono ampliare l'organico. Nel settore alberghiero e della ristorazione dall'inizio dell'anno vi è stato per contro un sensibile peggioramento a livello di ricavi.

Il trend positivo registrato a nei primi mesi dal ramo finanziario e assicurativo si è interrotto, specie nel segmento delle assicurazioni. Nel resto dei servizi la situazione viene giudicata sempre in modo buono.

SDA-ATS