Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'indicatore UBS dei consumi ha messo a segno in giugno il terzo più alto rialzo dalla sua creazione: è infatti salito dagli 0,58 punti di maggio a 1,6, in parte grazie all'impatto dell'introduzione della tassa C02 sulla vendita di vetture nuove.

Il settore dell'auto ha realizzato un mese record a giugno, con 39'900 immatricolazioni, in aumento del 42,1% su base annua. Gli importatori hanno infatti immatricolato un numero massimo di veicoli prima del primo luglio, data dell'entrata in vigore della nuova legge sul CO2.

Al di là delle automobili, gli esperti di UBS prevedono che l'attività interna continuerà a crescere a ritmi superiori alla media. L'osservazione vale soprattutto per le economie domestiche. La buona tenuta dell'economia nazionale permetterà di compensare parzialmente la debolezza delle esportazioni, penalizzate dalla crisi che sta investendo la maggior parte dei paesi dell'eurozona. UBS pronostica per l'insime del 2012 una crescita economica dell'1,3% in Svizzera, senza variazioni quindi rispetto alle stime precedenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS