Navigation

Indicatore UBS dei consumi: leggero calo in novembre

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 dicembre 2014 - 10:08
(Keystone-ATS)

L'indicatore UBS dei consumi ha registrato un leggero calo a novembre, da 1.32 a 1.29 punti, dovuto in particolare alle minori immatricolazioni di vetture nuove. Per contro vi è stato un avvio positivo degli acquisti per le feste natalizie nel commercio al dettaglio.

Nel mese in rassegna le immatricolazioni destagionalizzate di nuove autovetture sono diminuite del 7% rispetto al mese precedente. Da due anni e mezzo le registrazioni presentano una tendenza al ribasso e anche nell'ultimo mese non vi sono stati cambiamenti. Prima dell'introduzione di direttive CO2 più severe a giugno 2012, i concessionari avevano venduto numerose autovetture nuove, con ripercussioni da allora negative sui nuovi acquisti, rileva UBS.

Nel commercio al dettaglio gli acquisti in vista del Natale e delle feste di fine anno sembrano avere avuto un avvio positivo. Perlomeno la fiducia dei commercianti al dettaglio dopo il crollo degli ultimi mesi è di nuovo migliorata. L'indice per la valutazione dell'andamento degli affari a novembre è passato da -8 a 3 punti. In questo modo, per la prima volta da luglio, i commercianti ottimisti tornano a essere la maggioranza, impedendo un calo più marcato dell'indicatore dei consumi, conclude UBS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo