Almeno 1200 prigionieri sono fuggiti da tre carceri dell'area dell'isola indonesiana di Sulawesi, devastata dallo tsunami. Lo scrive Channel NewsAsia riportando dichiarazioni del ministero della giustizia. Due delle strutture si trovano a Palu e una a Donggala.

"Poco dopo il terremoto, il cortile si è riempito d'acqua provocando il panico dei detenuti che si sono riversati in strada", ha detto Sri Puguh Utami, un funzionario del ministero.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.