Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Indonesia: aereo caduto, famiglia vittima fa causa a Boeing

Il carrello distrutto dell'aereo mentre viene ripescato.

KEYSTONE/AP/FAUZY CHANIAGO

(sda-ats)

I familiari di una delle vittime del disastro aereo del 29 ottobre in Indonesia, dove un aereo della Lion Air è precipitato nel Mare di Giava con 189 passeggeri, hanno deciso di intentare una causa nei confronti della Boeing, costruttore del velivolo 737 Max 8.

Secondo i legali della famiglia di Rio Nanda Putrama, morto nello schianto mentre andava in luna di miele a Pangkal Pinang, il colosso aeronautico con sede nell'Illinois non avrebbe istruito adeguatamente i piloti della Lion Air di un cambiamento nelle procedure di sicurezza del velivolo.

Il nuovo dispositivo automatico abbassa il muso dell'aereo e accenna una picchiata in determinate situazioni per riprendere portanza o evitare uno stallo: il cosiddetto 'auto-dive'. "Prima dell'incidente la Boeing non ha avvertito in tempo utile la Lion Air o i suoi piloti delle condizioni di pericolo create dalla nuova funzione 'auto-dive'", si legge nel testo della causa legale, citata dalla CNN.

Recentemente la Lion Air si è unita a un gruppo di piloti americani che hanno protestato con la Boeing per non aver inserito nel manuale del Boeing 737 Max 8 l'auto-dive automatico, impedendo così ai piloti di addestrarsi a farvi fronte.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.