Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 200'000 persone hanno bisogno di un aiuto umanitario urgente.

Keystone/AP/AARON FAVILA

(sda-ats)

Ammontano ad oltre 6,2 milioni di franchi le donazioni raccolte ieri dalla Catena della solidarietà a favore delle vittime dello tsunami sull'isola indonesiana di Sulawesi.

La Svizzera italiana ha contribuito con più di 170'000 franchi, indica sul suo sito la RSI, che ha contribuito ad organizzare la colletta radiotelevisiva.

I quattro centri di raccolta allestiti dalla Catena della solidarietà e dalla SSR a Zurigo, Ginevra, Lugano e Coira hanno registrato le promesso di donazione fino alle 23.00. A livello nazionale il frutto della colletta ammonta a 6'248'818 franchi, a sud delle Alpi a 173,615 franchi.

A rispondere alle chiamate a Zurigo ha contribuito anche il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, che in un'intervista alla radio SRF ha invitato gli svizzeri a fare un gesto di solidarietà.

I fondi raccolti saranno poi utilizzati per finanziare l'assistenza fornita a sette ONG partner (ADRA, Caritas, Croce Rossa Svizzera, EPER, Medair, Save the Children e Solidar) mobilitate in loco.

In una seconda fase, i soldi raccolti aiuteranno le persone coinvolte a riprendersi dopo il disastro, anche con la riparazione o la ricostruzione della loro casa.

L'ultimo bilancio pubblicato stamane dalle autorità indonesiane parlava di 1658 morti e almeno 683 dispersi. Oltre 200'000 persone hanno bisogno di un aiuto umanitario urgente.

Le donazioni possono anche essere effettuate online all'indirizzo www.catena-della-solidarieta.ch o sul conto corrente postale 10-15000-6 (menzione "Tsunami Indonesia").

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS