Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lavoratori e imprenditori devono marciare uniti per difendere la piazza industriale svizzera: ne è convinto il sindacato Unia.

Il sindicato ha oggi organizzato a Berna una giornata dell'industria invitando grossi calibri dell'economia quali Nick Hayek (Swatch) e Peter Spuhler (Stadler Rail).

L'incontro odierno "era necessario da tempo", ha affermato Corrado Pardini, consigliere nazionale (PS/BE) e responsabile del comparto industriale all'interno della direzione nazionale di Unia. La discussione fa parte del partenariato sociale, un approccio che negli ultimi tempi è passato un po' in disuso.

Secondo Pardini occorre mettere in moto un processo per opporsi alla minaccia di deindustrializzazione del paese. Per farlo occorre puntare sul partenariato sociale, "altrimenti non vi sarà alcuna soluzione né per i problemi posti dal franco forte, né per le difficoltà della piazza industriale, né tanto meno per quelle relative ai rapporti con l'Unione europea. Il sindacalista ha decritto Hayek e Spuhler come "veri industriali", che non hanno dietro a loro fondi di investimento anonimi che tirano le fila.

Nel suo intervento Hayek ha parlato della situazione economica difficile, "un cocktail maledettamente velenoso". Il presidente della direzione di Swatch, noto per le sue prese di posizione spesso vigorose, non ha mancato di dare anche una stoccata ai sindacati: c'è il problema del franco forte "e ora arriva il Rechsteiner e dice: aumentiamo i salari", ha affermato l'imprenditore riferendosi alle rivendicazioni avanzate dall'Unione sindacale svizzera presieduta da Paul Rechsteiner.

Sia Hayek sia Spuhler hanno peraltro avuto parole di lode per i sindacati svizzeri in quanto ritenuti meno ideologici dei loro "cugini" nel resto d'Europa. Questo è importante per mantenere la concorrenzialità dell'industria, hanno detto. Spuhler ha fatto l'esempio dei contratti collettivi tedeschi, "una baggianata", a suo avviso. Secondo l'ex consigliere nazionale UDC servono soluzioni decentralizzate.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS