Navigation

Inglesi tornano al pub, prima pinta dopo 3 mesi

Gli inglesi hanno ritrovato da oggi il piacere di bere una pinta di birra al pub. KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 luglio 2020 - 17:04
(Keystone-ATS)

Finalmente, dopo oltre tre mesi di attesa, gli inglesi - e per ora solo loro, tranne gli abitanti di Leicester - hanno ritrovato da oggi il piacere di bere una pinta di birra al pub.

Dalla mezzanotte di oggi in Inghilterra hanno infatti riaperto i battenti caffè, ristoranti, cinema, sale da gioco, parchi divertimento, parrucchieri e barbieri. E c'è chi ha voluto sbarazzarsi della 'chioma da lockdown' in piena notte, complici alcuni parrucchieri che hanno simbolicamente aperto proprio a mezzanotte. Subito si sono formate lunghe file per tagliarsi i capelli o farsi la farsi la piega.

Per evitare un assalto incontrollabile di mezzanotte, i pub, per decisione di Downing Street, hanno invece lasciato entrare i clienti dalle 6 di questa mattina. E anche qui, per festeggiare la libertà ritrovata non sono mancate le birre di primo mattino.

La musica è tutta diversa invece a Leicester, la cittadina delle Midlands che da lunedì è tornata in lockdown e dove, dalla mezzanotte, quando il resto del Paese tornava alla cuccagna, la polizia ha di nuovo iniziato a pattugliare le strade per imporre nuove, stringenti regole.

A bocca asciutta anche il Galles, dove le autorità non hanno ancora stabilito una data per la riapertura dei locali pubblici, mentre l'acquolina in bocca cresce in Scozia, dove si riparte solo lunedì, e in Irlanda del Nord, dove bisogna aspettare ancora fino a venerdì.

L'Inghilterra non ha preso le precauzioni della Scozia e ora sono in molti a temere quello che i media e i social definiscono 'Super Saturday'. E che presto l'osservanza delle regole imposte ai locali pubblici possa rilassarsi. Alcuni gestori di pub, infatti, non se la sono sentita e Il Sun ha fatto anche una stima secondo cui solo oggi saranno consumate 15 milioni di pinte (8,5 milioni di litri) di birra. In Inghilterra restano per ora chiuse, fra le altre cose, palestre e discoteche.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.