Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attivista 86enne Louise Schneider durante l'azione di questa mattina.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

La polizia ha arrestato l'attivista 86enne Louise Schneider che questa mattina con una bomboletta spray di colore rosso ha imbrattato pannelli protettivi posti davanti all'edificio della Banca nazionale svizzera in corso di ristrutturazione.

Lo ha constatato l'ats, precisando che al momento dell'arresto i funzionari hanno gentilmente aiutato la donna a salire nell'auto della polizia.

In coincidenza con l'inizio della raccolta delle firme per l'iniziativa "Per un divieto di esportazione di materiale bellico", Schneider - sotto gli occhi di fotografi e cameraman - ha scritto "I soldi per le armi uccidono". La donna, esponente del Gruppo per una Svizzera senza esercito, ha combattuto tutta la vita contro ogni forma di violenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS