Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comitato direttivo dell'Unione svizzera dei contadini (USC) raccomanda di approvare, il 24 novembre alle urne, l'iniziativa a favore delle famiglie promossa dall'UDC. Deduzioni fiscali aggiuntive sgraverebbero i nuclei famigliari contadini, afferma l'organizzazione in un comunicato diffuso oggi.

L'iniziativa chiede una deduzione fiscale per la custodia dei bambini a casa equivalente almeno a quella riconosciuta ai genitori che hanno optato per l'affidamento dei figli a terzi.

L'USC è anche favorevole all'aumento del contrassegno stradale da 40 a 100 franchi, perché con i mezzi finanziari aggiuntivi si potrebbe migliorare l'allacciamento delle regioni rurali. L'iniziativa "1:12 - Per salari equi" della Gioventù socialista viene invece respinta, in quanto indebolirebbe la piazza economica svizzera.

PEV argoviese in controtendenza

Intanto i delegati della sezione argoviese del Partito evangelico (PEV) hanno deciso di lasciare libertà di voto per l'iniziativa a favore delle famiglie, mentre a livello nazionale il PEV raccomanda l'approvazione del testo. Durante l'assemblea non è stato possibile accordarsi su un "sì" o un "no", spiega la formazione politica in una nota odierna. Per gli altri due temi la sezione ha seguito il partito nazionale: "no" all'iniziativa "1:12" e "sì" all'incremento del costo della vignetta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS