Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Malgrado il flop della campagna milionaria di economiesuisse per combattere l'iniziativa "contro le retribuzioni abusive" - ampiamente accolta da popolo e Cantoni domenica scorsa -, il direttore della Federazione delle imprese svizzere Pascal Gentinetta smentisce le voci che lo vogliono prossimo alle dimissioni.

"Il mio lavoro continua a piacermi", afferma in un'intervista pubblicata oggi da Sonntag. Oltre agli otto milioni spesi invano, parecchio malumore hanno suscitato anche le dichiarazioni dopo il voto del presidente di economiesuisse Rudolf Wehrli: in seguito al "sì" all'iniziativa molte imprese lasceranno la Confederazione, ha ammonito alla televisione svizzero tedesca SRF 1.

"La campagna è ormai alle nostre spalle, non voglio continuare a mettere il dito nella piaga", dice Gentinetta a Sonntag. Finora economiesuisse ha vinto il 90% delle campagne per cui si è battuta, sostiene il direttore della Federazione. "Per una volta abbiamo dovuto incassare una sconfitta. È così che vanno le cose in un regime di democrazia diretta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS