Navigation

Iniziativa PLR"Stop alla burocrazia!": mancano 15 mila firme

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2012 - 16:38
(Keystone-ATS)

L'iniziativa popolare "Stop alla burocrazia!" lanciata dal PLR sembra destinata a fallire. A un mese della scadenza del termine per la raccolta delle firme mancano infatti ancora 15'000 sottoscrizioni.

"In questo momento siamo a quota 85'000 firme", ha dichiarato oggi all'ats il segretario generale del PLR Stefan Brupbacher. Per raccogliere le sottoscrizioni mancanti il partito ha mobilitato i suoi membri e ha ingaggiato alcuni professionisti. "Si tratta di una manciata di persone", ha precisato Brupbacher senza precisare quanto vengono pagate.

L'obiettivo dell'iniziativa è ridurre i costi annuali legati alle regolamentazioni del 20%. In concreto, il partito di Fulvio Pelli chiede una semplificazione amministrativa del sistema dell'IVA con un tasso unico e una gestione semplificata dei salari. Secondo il PLR, occorre inoltre alleggerire le procedure per la disoccupazione parziale e semplificare ed accelerare le pratiche dei permessi di lavoro per specialisti giunti dall'estero.

L'iniziativa potrebbe comunque essere discussa dal parlamento - seppur indirettamente - anche se dovesse fallire. La Commissione delle istituzioni politiche (CIP) del Consiglio nazionale propone infatti di dare seguito a un'iniziativa parlamentare che ha gli stessi obiettivi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?