Tutte le notizie in breve

Lasciatemi le mie corna.

KEYSTONE/DOMINIC STEINMANN

(sda-ats)

Il Consiglio federale raccomanda al Parlamento di respingere senza controprogetto l'Iniziativa per vacche con le corna.

Con il testo si sancirebbe nella Costituzione che vacche e capre con le corna devono essere necessariamente sostenute finanziariamente, riducendo il margine di manovra per una promozione equilibrata di tutti gli aspetti del benessere degli animali, si legge in un comunicato odierno.

Gli agricoltori che detengono consapevolmente animali da reddito con le corna percepiscono la decornazione come un'ingerenza sproporzionata nella dignità degli animali. Per tale motivo i promotori dell'iniziativa intendono far in modo che meno animali siano decornati. Ciò accadrebbe se la detenzione di animali con le corna fosse sostenuta finanziariamente dalla Confederazione.

La Costituzione - ricorda il governo - già oggi prevede che la Confederazione promuova forme di produzione che siano particolarmente rispettose degli animali. Il Consiglio federale respinge tuttavia contributi specifici poiché nessuno studio dimostra che l'assenza di corna costituisca un pregiudizio eccessivo al benessere delle vacche o delle capre.

Un aiuto finanziario che non promuove globalmente il benessere degli animali, bensì considera unicamente l'aspetto delle corna, potrebbe inoltre comportare un aumento della stabulazione fissa - ovvero il confinamento in un luogo circoscritto - per evitare il pericolo di ferimento per gli animali e i detentori.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve