Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa "per multinazionali responsabili" lanciata circa un anno fa ha raccolto oltre 140'000 firme, hanno annunciato oggi i promotori in una nota.

Essa chiede che le multinazionali siano tenute a rispondere dei danni commessi all'estero da società da loro controllate.

Gli svizzeri si pronunceranno al più presto alla fine del 2018 e la consegna delle firme avverrà in ottobre. L'iniziativa chiede un obbligo di diligenza da parte delle multinazionali domiciliate in Svizzera nel campo dei diritti umani e ambientali per tutte le loro relazioni d'affari.

Il testo si ispira alle linee guida dell'ONU relative alle imprese e ai diritti umani, adottate all'unanimità nel 2011 dal Consiglio dei diritti dell'uomo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS