Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Intel, il maggior produttore di processori al mondo, ha acquistato la concorrente Altera per 16,7 miliardi di dollari in contanti.

La fusione consentirà a Intel di fronteggiare il calo della domanda di personal computer tradizionali e estendere la propria linea produttiva ai piccoli chip programmabili di Altera, che garantiscono maggiori margini e vengono utilizzati, ad esempio, per accelerare il funzionamento dei motori di ricerca.

L'offerta di Intel valuta il gruppo di San José 54 dollari ad azione, un premio del 10,5% rispetto al prezzo di chiusura delle azioni Altera di venerdì scorso. Prosegue così il consolidamento del settore dei processori dopo la fusione da 37 miliardi di dollari tra Avago e Broadcom, annunciata la settimana scorsa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS