Navigation

Internet: governo tedesco, evitate uso di Microsoft Explorer

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 gennaio 2010 - 15:11
(Keystone-ATS)

BERLINO - Il governo tedesco ha consigliato agli internauti di non usare il browser Internet Explorer perché mette a rischio la sicurezza del pc. L'avvertimento è arrivato dall'Ufficio federale tedesco per la sicurezza informatica dopo che le Microsoft ha ammesso che nei recenti attacchi a Google è stata sfruttata una falla nel funzionamento del browser. Microsoft ha però minimizzato l'allarme e ha affermato che alzando all'opzione massima il livello di sicurezza del browser si può prevenire qualsiasi serio rischio.
Secondo quanto riporta oggi il sito della BBC, l'ente federale tedesco, però, ritiene questa misura non sufficiente a prevenire completamente i rischi per la sicurezza dei pc. Inoltre, il settaggio "alto" delle restrizioni per la sicurezza di Explorer rende meno agevole la navigazione e blocca anche l'accesso a siti che potrebbero anche essere non rischiosi per l'utente.
Secondo Thomas Baumgaertner, portavoce di Microsoft in Germania, gli attacchi informatici a Google e alle altre società "sono stati condotti da persone altamente motivate ed esperte. Non erano quindi attacchi contro gli utenti in generale o contro i consumatori". Per questo Microsoft è convinta che non ci sia un "pericolo reale per l'utente comune e non condivide l'allarme". In ogni caso, il portavoce ha assicurato alla BBC che gli sviluppatori si stanno occupando del problema. "Stiamo lavorando ad un aggiornamento software per chiudere la falla - ha detto - ma questo potrebbe comportare il rilascio di un intero ciclo di aggiornamenti di sicurezza".
Un compito che potrebbe essere meno semplice del previsto, dato che secondo gli esperti dei sistemi di sicurezza la falla é presente in tutte e tre le ultime versioni del programma della Microsoft per navigare in Internet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.