Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il distributore di articoli sportivi Intersport PSC Holding ha registrato, nell'esercizio 2014/15 chiusosi a settembre, un calo del fatturato del 18,8%, a 161,8 milioni di franchi. Lo indica oggi in una nota il gruppo che ha sede a Ostermundigen, nel Canton Berna.

Già nel primo semestre il distributore aveva annunciato un calo del 17% delle vendite e la situazione è peggiorata nella seconda parte dell'anno. Malgrado questa flessione, l'utile consolidato del gruppo è progredito dagli 1,5 milioni dell'esercizio precedente a 1,9 milioni, grazie soprattutto a misure di compressione dei costi e a ricavi straordinari, si precisa nella nota.

Il consiglio di amministrazione chiede tuttavia che questi guadagni non vengano distribuiti agli azionisti, ma che rimangano a disposizione dell'azienda: per questo motivo proporrà nel corso della prossima assemblea generale di rinunciare alla distribuzione di un dividendo. La misura è motivata dalle "difficili condizioni concorrenziali che regnano nel commercio specializzato nello sport".

Intersport PSC è una società svizzera appartenente alla catena internazionale di negozi sportivi Intersport International ed è quotata alla Borsa svizzera dall'agosto del 1996. A inizio novembre la società ha tuttavia comunicato l'intenzione di uscire dal listino elvetico a partire dall'estate 2016.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS