Navigation

Iowa: vince Romney, 8 voti sopra Santorum

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2012 - 09:33
(Keystone-ATS)

È stato un testa a testa interminabile. Alla fine i caucus del partito repubblicano in Iowa hanno decretato la vittoria del favorito Mitt Romney, che però ha preceduto di soli otto voti Rick Santorum, la vera rivelazione della serata. È quest'ultimo il vincitore morale delle votazioni tenutesi nel piccolo Stato del Midwest. Votazioni con cui si è aperta ufficialmente la campagna elettorale per le presidenziali americane. Il prossimo appuntamento è ora per le primarie del New Hampshire il 10 gennaio.

L'ex governatore del Massachussets Romney ha conquistato 30'015 voti contro i 30'007 dell'ex senatore della Pennsylvania Santorum. In terza posizione si è piazzato con poco più del 21% dei voti Ron Paul, dato all'inizio come il principale avversario di Romney.

L'indicazione che arriva dal voto dell'Iowa è comunque quella di una corsa in casa repubblicana oramai a tre, salvo sorprese dell'ultim'ora. Deludente, infatti il risultato degli altri candidati: dall'ex speaker della Camera Newt Gingrich, che ha raccolto poco più del 13% dei voti, all'ex governatore del Texas Rick Perry, che è andato poco sopra il 10% e che - stando alle sue parole - sembrerebbe meditare il ritiro dalla corsa alla Casa Bianca.

Ultima la leader dei Tea Party Michele Bachmann, che ha raccolto solo il 5% dei consensi ma che - nonostante tutto - continua ad esprimere grande sicurezza: "Nel 2012 alla Casa Bianca ci sarà un'altra Michelle".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?