Navigation

Iran: affluenza al voto 42,57%, la più bassa dal 1979

L'affluenza alle elezioni parlamentari iraniane di venerdì scorso è stata del 42,57%, la più bassa per uno scrutinio del genere dalla proclamazione della Repubblica islamica nel 1979 KEYSTONE/AP/Ebrahim Noroozi sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2020 - 15:02
(Keystone-ATS)

L'affluenza alle elezioni parlamentari iraniane di venerdì scorso è stata del 42,57%: lo ha annunciato il ministro dell'Interno Abdolréza Rahmani Fazli.

Si tratta dell'affluenza più bassa per uno scrutinio del genere dalla proclamazione della Repubblica islamica nel 1979.

Prima del voto il ministero dell'Interno aveva indicato che in ciascuna delle dieci elezioni legislative tenute dal 1979 l'affluenza aveva sempre superato il 50%.

Il totale dei votanti si aggira intorno a 24 milioni e 500mila persone, 52% uomini e 48% donne, sulle 58 milioni di aventi diritto, ha specificato il ministro dell'Interno.

Gli uffici locali annunceranno i risultati definitivi tra oggi e domani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.