Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran ha avviato la produzione di massa di missili balistici anti-nave con velocità tre volte superiore a quella del suono, secondo quanto ha annunciato oggi il capo dei Guardiani della rivoluzione, Mohammad Ali Jafari.

I vettori, ha aggiunto Jafari, citato dall'agenzia Irna, sono "immuni dalle intercettazioni e dotati di sistemi (di guida) ad alta precisione".

La Repubblica islamica, che dice di non temere un eventuale attacco degli Usa o di Israele alle sue installazioni nucleari, annuncia periodicamente nuovi progressi nel campo degli armamenti e missilistico, affermando di essere in grado di difendersi da qualsiasi aggressione militare e di rispondere con rappresaglie devastanti.

Sempre oggi il presidente, Mahmud Ahmadinejad, ha presentato quattro nuovi satelliti artificiali, annunciandone la messa in orbita entro il 2012. Nel febbraio del 2009 Teheran aveva messo in orbita il suo primo satellite sperimentale, Omid, poi distrutto, che aveva accresciuto le preoccupazioni dei paesi occidentali per un possibile uso militare della tecnologia missilistica e nucleare della Repubblica islamica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS