Tutte le notizie in breve

Terroristi dell'Isis sono stati arrestati in Iran dopo il recente attentato al Parlamento di Teheran.

KEYSTONE/AP Fars News Agency/OMID VAHABZADEH

(sda-ats)

"41 elementi del gruppo wahhabita dell'Isis sono stati identificati e arrestati prima che potessero compiere attacchi".

Lo ha reso noto il ministero dell'intelligence iraniano, specificando che è stata sequestrata anche una "grande quantità di armi, materiale per produrre bombe, cinture esplosive, documenti, equipaggiamento per la comunicazione", nel corso di una maxi-operazione condotta nel nord-ovest del Paese, dopo gli attentati a Teheran di mercoledì scorso.

I terroristi sono detenuti nella provincia di Kermanshah, al confine con l'Azerbaijan.

L'operazione - si spiega in una nota - è stata condotta stamane dalle forze di sicurezza, in coordinamento con le Guardie della Rivoluzione e la polizia, ed ha consentito di "identificare diversi terroristi legati agli attacchi al Parlamento ed al Mausoleo di Khomeini".

Il governo specifica che "le operazioni antiterrorismo proseguono anche fuori dal confine alla ricerca dei capi di questi criminali affiliati con i poteri arroganti ed i loro alleati regionali".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve