Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due esplosioni sono avvenute all'interno della raffineria Shazand, il più grande impianto di raffinazione del petrolio in Iran.

La raffineria è situata ad Arak, nell'area centrale del Paese. Le esplosioni, secondo i primi accertamenti, sarebbero state causate da accumuli di gas durante lavori di riparazione di una caldaia. L'incidente, che ha provocato prima il blocco della produzione e successivamente una forte riduzione, non ha causato feriti.

L'impianto di Shazand è in grado di produrre 16 milioni di litri di benzina al giorno secondo gli standard 'Euro 4'. A seguito dell'incidente ha avuto un decremento produttivo di 8 milioni di litri al giorno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS