Navigation

Iran: escursionisti Usa; legale, liberi dietro cauzione

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2011 - 14:47
(Keystone-ATS)

Usciranno dal carcere grazie al versamento di una cauzione di 500'000 dollari ciascuno i due escursionisti americani di cui il presidente iraniano ha annunciato l'imminente liberazione. Lo ha detto all'agenzia di stampa italiana ANSA il loro avvocato Masoud Shafii, precisando di essere stato informato oggi dei nuovi sviluppi dopo essersi recato nella Corte di appello di Teheran per seguire il suo ricorso contro la sentenza.

In quella sede gli è stato infatti comunicato che la condanna era stata ridotta e convertita in una cauzione di mezzo milione di dollari per ciascuno dei due giovani, la stessa somma già versata dalla loro amica Sarah Shourd, o in alternativa la garanzia su un bene immobiliare dello stesso valore. Shane Bauer e Joshua Fattal saranno liberati non appena la cauzione sarà versata.

Il legale ha detto di avere subito informato le famiglie dei due giovani e l'ufficio di rappresentanza statunitense, che ha sede presso l'ambasciata svizzera a Teheran.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?