Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte suprema iraniana ha condannato un ex vice presidente ad oltre cinque anni di carcere e al pagamento di una multa da 10 miliardi di rial (circa 315.000 franchi): lo riporta l'agenzia stampa ufficiale iraniana, Irna, senza specificare il motivo della condanna. Mohammad Reza Rahimi, questo il nome dell'ex vice presidente nel governo di Mahmud Ahmadinejad, dovrà pagare anche un risarcimento di circa 700.000 euro.

Un tribunale locale aveva condannato inizialmente l'uomo a 15 anni di carcere, ma la Corte suprema ha ridotto la pena a cinque anni e tre mesi. Rahimi si è sempre dichiarato innocente.

Gli oppositori di Ahmadinejad hanno accusato la sua amministrazione di corruzione e lo stesso suo successore, il presidente Hassan Rouhani, a dicembre ha criticato la crescente corruzione nel Paese, affermando che in passato le tangenti venivano pagate di nascosto mentre adesso tutto avviene alla luce del sole.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS