Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tornato stanotte in Svizzera, il ministro degli esteri francese Laurent Fabius ha affermato che i colloqui internazionali sul programma nucleare iraniano in corso a Losanna sono ora "a pochi metri dall'arrivo", ma anche che gli ultimi metri sono "i più dfficili".

Poche ore prima, il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif aveva invitato i Paesi delle grande potenze che negoziano con Teheran a "cogliere l'opportunità" di giungere a un'intesa.

I colloqui sono andati avanti tutta la notte, in particolare tra il Segretario di Stato americano John Kerry ed il ministro Zarif. L'obiettivo dei negoziati tra i Paesi del P5+1 (Usa, Gran Bretagna, Francia, Cina, Russia e Germania) e Teheran è di giungere a un accordo preliminare sul programma nucleare iraniano.

La scadenza iniziale per questa prima tappa era quella del 31 marzo, ma è stato deciso di andare oltre e ieri gli Usa hanno annunciato che Kerry è pronto a restare a Losana "almeno fino a giovedì mattina". La scadenza per un testo finale d'accordo è invece fissata a fine giugno.

I Paesi del P5+1 vogliono ottenere misure che consentano di garantire la natura pacifica del programma nucleare iraniano in cambio di una revoca delle sanzioni economiche internazionali adottate contro Teheran.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS