Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una fonte occidentale vicina ai negoziati sul nucleare iraniano ha detto che è stato completato il testo dell'accordo finale, e le parti stanno aspettando le decisioni finali. Lo riferisce l'agenzia Tasnim, aggiungendo che la fonte ha voluto restare anonima.

Anche il viceministro degli esteri russo, Serghiei Riabkov, citato dall'agenzia Interfax, ha affermato che "un accordo può essere raggiunto nelle prossime ore".

I paesi del Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) riuniti a Ufa hanno intanto approvato un documento finale nel quale, tra l'altro, auspicano l'approvazione al più presto di un accordo sul nucleare iraniano che garantisca il carattere pacifico del programma atomico di Teheran, l'abolizione delle sanzioni e la normalizzazione de rapporti nel campo del commercio e degli investimenti.

"Noi aspettiamo - si legge nel documento diffuso dalle agenzie russe - l'approvazione al più presto del piano congiunto onnicomprensivo che sarà concordato tra Cina, Germania, Francia, Russia, Gran Bretagna, Usa e Iran con la partecipazione della Ue. Si parte dal presupposto che questo piano farà ripristinare la piena certezza del carattere esclusivamente pacifico del programma nucleare iraniano e garantirà l'abolizione delle sanzioni all'Iran".

Questo piano "deve offrire all'Iran la possibilità di usare pienamente il proprio diritto sull'impiego pacifico dell'energia nucleare, compreso anche il diritto all'arricchimento dell'uranio in conformità agli impegni internazionale e al trattato di non proliferazione delle armi nucleari, con il pieno rispetto delle garanzie internazionali". Il piano, infine, "deve favorire la normalizzazione dei rapporti con l'Iran nel campo del commercio e degli investimenti".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS