Navigation

Iran: Hwr, 4 impiccati a giugno, altre 5 condanne

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2012 - 09:22
(Keystone-ATS)

L'Iran ha eseguito a giugno la condanna a morte, con l'impiccagione, di quattro attivisti della minoranza di lingua araba del Khuzistan (sud-ovest del paese), accusati di terrorismo. E altre cinque esecuzioni, per lo stesso motivo, potrebbero essere eseguite a breve. Lo rende noto l'organizzazione di difesa dei diritti umani Human Rights Watch (Hrw) che chiede alle autorità iraniane di annullare le nuove sentenze.

I cinque uomini, di età compresa tra i 25 ei 38 anni, sono stati condannati come "nemici di Dio", accusati di "corruzione sulla terra" dal Tribunale rivoluzionario di Ahvaz, la capitale della provincia del Khuzistan. Arrestati nel febbraio 2011 con altri attivisti, sarebbero stati sottoposti - sottolinea Hrw - a un processo a porte chiuse, non "trasparente".

Per quanto riguarda invece le esecuzioni avvenute a giugno - di cui non è stata data notizia - si tratta di altri 4 attivisti della regione araba, accusati di coinvolgimento nell'omicidio di un poliziotto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?