Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran per il suo programma nucleare ha installato già 18.000 centrifughe per l'arricchimento dell'uranio, almeno 1.000 delle quali sono di nuova generazione: lo ha affermato il capo dell'ente per l'energia atomica di Teheran, Fereydun Abbasi-Davani, citato dai media iraniani.

Abbasi-Davani, che dirige l'Organizzazione per l'energia atomica dell'Iran (Aeoi), secondo l'agenzia Isna, ha detto che 17.000 centrifughe, 10.000 delle quali già in funzione e 7.000 pronte per diventare operative, sono di tipo Ir-1 e 1.000 di tipo Ir-2m. Queste ultime permettono l'arricchimento più veloce del combustibile nucleare grezzo rispetto alle Ir-1.

Lo scorso maggio un rapporto dell'Aiea, l'agenzia per l'energia atomica dell'Onu, parlava di almeno 16.000 centrifughe di tipo Ir-1 in due siti nucleari separati.

L'Occidente e Israele sospettano l'Iran di star nascondendo dietro il suo programma nucleare, che Teheran assicura essere solo a scopo energetico, una corsa all'arma atomica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS