L'Iran per il suo programma nucleare ha installato già 18.000 centrifughe per l'arricchimento dell'uranio, almeno 1.000 delle quali sono di nuova generazione: lo ha affermato il capo dell'ente per l'energia atomica di Teheran, Fereydun Abbasi-Davani, citato dai media iraniani.

Abbasi-Davani, che dirige l'Organizzazione per l'energia atomica dell'Iran (Aeoi), secondo l'agenzia Isna, ha detto che 17.000 centrifughe, 10.000 delle quali già in funzione e 7.000 pronte per diventare operative, sono di tipo Ir-1 e 1.000 di tipo Ir-2m. Queste ultime permettono l'arricchimento più veloce del combustibile nucleare grezzo rispetto alle Ir-1.

Lo scorso maggio un rapporto dell'Aiea, l'agenzia per l'energia atomica dell'Onu, parlava di almeno 16.000 centrifughe di tipo Ir-1 in due siti nucleari separati.

L'Occidente e Israele sospettano l'Iran di star nascondendo dietro il suo programma nucleare, che Teheran assicura essere solo a scopo energetico, una corsa all'arma atomica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.