La Guida suprema Ali Khamenei ha ammesso che l'Iran arma i gruppi palestinesi a Gaza, affermando che tale azione deve continuare in tutti i territori palestinesi.

"Tutti devono sostenere i palestinesi nel loro sacro Jihad", ha detto la Guida in un discorso per la Giornata di Qods (Gerusalemme). "Faremo tutto il possibile - ha aggiunto - questo riguardo. Quando ci siamo accorti che i combattenti palestinesi avevano coraggio e onore, ma erano privi di armi, abbiamo deciso di colmare questo vuoto. Oggi quindi c'è un cambiamento nell'equilibrio di potere in Palestina e i combattenti palestinesi a Gaza possono resistere all'aggressione militare del nemico sionista".

"Il jihad e la lotta per liberare la Palestina sono doveri islamici. La vittoria è garantita da Dio", ha aggiunto la Guida suprema iraniana, sottolineando che sarebbe "un grave errore considerare la questione palestinese solo come una questione araba". Il principale obiettivo di questa lotta, ha aggiunto Khamenei, è "la liberazione di tutte le terre palestinesi e il ritorno di tutti i palestinesi alla loro patria".

"Dobbiamo utilizzare ogni opportunità, compreso il supporto internazionale, ma non dobbiamo fidarci dell'Occidente e delle organizzazioni mercenarie", ha aggiunto Khamenei, respingendo inoltre l'ipotesi della formazione di un governo palestinese "solo in una parte dei territori occupati".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.