Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - È stata condannata a 11 anni di carcere l'avvocato iraniano per i diritti umani Nasrin Sotudeh. Lo annuncia il marito della donna, precisando che l'avvocato è stata anche condannata a 20 anni di interdizione dalle proprie attività. Sotudeh era stata arrestata il 4 settembre 2010 con l'accusa di propaganda contro lo Stato e di aver agito contro la sicurezza nazionale.
I giudici "hanno detto ieri a mia moglie che è stata condannata a 11 anni di carcere, a 20 di interdizione dalla professione di avvocato, e al divieto di lasciare il Paese", ha detto il marito della donna, Reza Khandan.
L'avvocato, arrestata lo scorso 20 settembre, è stata riconosciuta "colpevole di azioni contro il regime e di appartenere al centro dei difensori dei diritti dell'uomo", un gruppo guidato dal premio Nobel per la pace Shirin Ebadi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS