"Potrebbe essere stato un problema tecnico". Lo ha detto il direttore generale dell'autorità portuale dell'Hormuzgan, Allahmorad Afifipour, che sta seguendo gli accertamenti tecnici sulle due petroliere nel Golfo di Oman che ieri hanno preso fuoco.

"Gli esami preliminari mostrano che nulla ha colpito le navi", ha aggiunto Afifipour. A suo dire "il fuoco nella prima nave è iniziato dal ponte di mezzo, mentre nella seconda un piccolo incendio è cominciato da una centrale elettrica, quindi è improbabile che ci sia stato un attacco di oggetti volanti", come dichiarato dall'armatore della petroliera giapponese Kokuka.

Intanto, sempre secondo Afifipour, Teheran ha inviato un team di esperti in elicottero per valutare le condizioni della petroliere norvegese Front Altair e stabilire se i 23 membri dell'equipaggio soccorsi ieri dalla sua Marina, e attualmente ospitati in Iran, possono tornare sulla nave.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Electioni 2019 e la Quinta Svizzera

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.