Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - Mir Hossein Mussavi, capo dell'opposizione in Iran, ha respinto le accuse rivoltegli dalle autorità di Teheran di essere legato a Paesi stranieri, secondo quanto rivela un sito online.
"Le elezioni sono una questione interna e non hanno niente a che fare con Paesi stranieri. Il movimento di opposizione è indipendente e non consentirà a stranieri di interferire nei proprio affari", riporta il sito online Kalemeh, citando le parole rivolte da Mussavi a un gruppo di studenti.
Le autorità iraniane hanno ripetutamente accusato i capi dell'opposizione interna di avere legami con "nemici stranieri" e hanno messo in guardia che non saranno più tollerate proteste contro il governo dopo i disordini esplosi in seguito alle contestate elezioni presidenziali del giugno scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS