Navigation

Iran: primo combustibile atomico prodotto da reattore Teheran

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2012 - 12:00
(Keystone-ATS)

L'Iran utilizzerà oggi per la prima volta la sue barre di combustibile nucleare prodotte nel Paese nel suo reattore di ricerca di Teheran, alla presenza del presidente Mahmoud Ahmadinejad.

Lo riferisce l'agenzia Isna citando il vicepresidente del Consiglio supremo per la sicurezza nazionale Ali Bagheri.

Il reattore di Teheran produce radioisotopi per scopi medici e agricoli. Nei mesi scorsi l'Iran aveva più volte annunciato che i suoi esperti erano riusciti a produrre combustibile dopo aver arricchito l'uranio al 20%. Una scelta, quella di autoprodurre l'uranio arricchito, che aveva fatto seguito - secondo Teheran - ad un mancato accordo per l'importazione di tale combustibile dall'estero.

Già a novembre l'Iran aveva reso noto di averne almeno 70 kg. A gennaio invece era stato annunciato il prossimo inizio della attività nel nuovo impianto sotterraneo di Fordow per l'arricchimento al 3,5%, al 4% e al 20%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?