Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - Una critica all'indirizzo del presidente iraniano, Mahmud Ahmadinejad, per aver sottovalutato l'impatto sull'economia delle sanzioni internazionali contro Teheran, è stata lanciata dal potente ex presidente Akhbar Hashemi Rafsanjani.
"Signori, dovreste essere attenti e vigili. Non sottovalutate le sanzioni (...) la gente non dovrebbe essere ingannata", ha detto Rafsanjani, senza tuttavia nominare esplicitamente Ahmadinejad.
"Sanzioni così pressanti non le avevamo mai avute e diventano ogni giorno più pressanti. Appena noi troviamo un varco, loro (i paesi occidentali, ndr) lo chiudono", ha aggiunto Rafsanjani in un saluto inaugurale a una riunione dell'Assemblea degli esperti, il potente organismo clericale da lui presieduto che può nominare o licenziare la Guida suprema del paese, attualmente nella persona di Ali Khamenei. Potere, questo, che finora non è stato esercitato.
"L'Iran ha capacità abbastanza sviluppate da contrastare le sanzioni, ma ho i miei dubbi che queste capacità vengano utilizzate a dovere", ha detto Rafsanjani.
Ahmadinejad aveva definito l'ultima ondata di sanzioni decise dall'Onu "patetiche".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS