Navigation

Iran: rilasciata attivista diritti umani Mohammadi

La giustizia iraniana ha rilasciato Narges Mohammadi, nota attivista per i diritti umani e delle donne. La scarcerazione è giunta a seguito della riduzione di un anno e mezzo della condanna a 16 anni inflittale per le sue attività politiche, in particolare contro la pena di morte. KEYSTONE/AP/Magali Girardin sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2020 - 13:19
(Keystone-ATS)

La giustizia iraniana ha rilasciato Narges Mohammadi, nota attivista per i diritti umani e delle donne in prigione dal 2016.

La scarcerazione è giunta a seguito della riduzione di un anno e mezzo della condanna a 16 anni inflittale per le sue attività politiche, in particolare contro la pena di morte.

Narges Mohammadi è stata vicepresidente del Centro per i difensori dei diritti umani del premio Nobel Shirin Ebadi. Di professione ingegnere e attiva anche come giornalista, nel 2018 era stata insignita del premio Sakharov.

Negli ultimi tempi, le condizioni di salute di Mohammadi avevano destato preoccupazione anche per i timori legati alla pandemia. Per lei e gli altri detenuti politici si era spesa nelle scorse settimane con uno sciopero della fame ora interrotto l'attivista e avvocata per i diritti umani Nasrin Sotoudeh, anche lei detenuta.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.